Skip to content

Come scegliere il CRM migliore per la tua azienda

Scegliere il miglior CRM aziendale può sembrare un’attività complessa. Ci sono diversi software sul mercato e tante funzionalità da considerare prima di capire quale può essere il Customer Relationship Management più in linea con le tue esigenze di business. Quando selezioni un CRM devi prestare attenzione a tanti aspetti del sistema e valutare se ognuno di loro rappresenta e risolve le tue priorità. Non sai da dove iniziare per scegliere il tuo CRM?

Non preoccuparti, in questo articolo forniamo tutte le indicazioni per aiutarti a identificare quale CRM è il migliore per la tua impresa e suggeriamo anche un CRM efficace e funzionale per tutte le PMI.

 

Quali sono i criteri di scelta di un CRM?

Per scegliere un CRM è importante identificare le necessità dell’azienda. Inizia quindi a considerare i diversi fattori che trovi elencati qui di seguito.

Obiettivi aziendali

Per prima cosa è necessario chiarire quale problema vuoi risolvere con un CRM. Gli obiettivi di un’impresa potrebbero essere di varia natura. Nel nostro elenco ne riportiamo alcuni e, in base a quelli che ritieni più importanti per la tua crescita aziendale, puoi iniziare a capire qual è il tipo di CRM più utile per la tua impresa:

  • tracciare e raccogliere lead
  • organizzare il database dei clienti
  • monitorare le opportunità di vendita e i tassi di chiusura dei contratti
  • gestire le relazioni con i clienti
  • generare report personalizzati
  • migliorare l’operatività dei team
  • connettere diversi team tra loro
  • organizzare le attività aziendali
  • creare pipeline di vendita
  • visionare l’operato dei tuoi sales
  • aumentare la produttività 
  • incrementare la redditività

Questi obiettivi aziendali possono essere tutti trattati con i CRM i quali, infatti, risolvono a vari livelli di profondità funzioni che sono: analitiche, operative, strategiche, collaborative.

Dimensioni aziendali

La scelta del CRM dipende anche dalle dimensioni della tua azienda, dal numero dei team e dalla totalità dei dipendenti che avranno accesso al sistema e lo integreranno nelle proprie attività quotidiane.

Integrazione con altri sistemi 

Un CRM dovrebbe integrarsi con gli altri sistemi utilizzati dall’azienda, come ad esempio le piattaforme e-commerce e i social media. Creare un ecosistema aziendale, in cui tutte le tipologie di dati possano convogliare e aggiornarsi, seguendo lo sviluppo stesso del business, è senza dubbio la soluzione più utile e funzionale per tenere tutto sotto controllo e creare strategie di successo.

Facilità d’uso

La semplicità di utilizzo di un CRM è un fattore importante sia per avere una rapida configurazione del sistema, sia per un facile apprendimento da parte di tutti coloro che, in azienda, interagiranno con il software.

Costo del CRM

Anche considerare il costo del CRM è importante, quindi valuta quali sono i costi di implementazione, personalizzazione e manutenzione del sistema.

In definitiva, per scegliere un CRM è necessario conoscere gli obiettivi a lungo termine che si pone l’azienda e le varie strategie che vuole mettere in atto. Sulla base di questa consapevolezza, l'adozione di uno strumento per gestire i dati sui clienti deve essere vista come essenziale per il lavoro quotidiano.

Quante e quali sono le principali funzionalità di un CRM

Oltre alle caratteristiche dell’azienda e alle sue esigenze, è opportuno anche valutare quali sono le principali funzionalità di un CRM:

  • gestire il database dei contatti aziendali
  • condividere i dati tra i reparti
  • organizzare e monitorare attività di vendita
  • fare previsioni sulle opportunità di vendita
  • realizzare operazioni di email marketing
  • integrare informazioni sui prospect e sui clienti
  • automatizzare le attività e creare flussi di comunicazione
  • tracciare tutte le interazioni con i clienti

Queste funzionalità consentono di avere il quadro completo dei propri contatti, di come stanno evolvendo le relazioni con il target e aiutano a progettare il lavoro per ottimizzare i tempi e le risorse.

Quali sono alcuni vantaggi di un CRM all’interno di un’azienda?

L’adozione di un CRM porta diversi vantaggi, tra i quali ricordiamo:

  • visione sulle attività dei reparti marketing, sales e customer care
  • comunicazione facile e aggiornata tra i dipendenti che usano il sistema
  • aggiornamento dei dati in automatico
  • condivisione delle informazioni senza dispersione di informazioni e tempo
  • ottimizzazione delle attività quotidiane
  • monitoraggio del valore dei clienti
  • profilazione del target per creare un rapporto personalizzato
  • migliore produttività

Tutti i reparti traggono vantaggio dall’uso di un CRM nel momento in cui si adotta un sistema sviluppato anche per aiutare la collaborazione tra i vari team.

Perché usare un CRM?

L’uso di un CRM aiuta a profilare i contatti perché raccoglie informazioni su di loro attraverso tanti canali. Si tratta di informazioni che riguardano i dati demografici ma anche le interazioni con l’azienda: le telefonate, le mail, i messaggi all’assistenza, gli incontri dal vivo, le partecipazioni a webinar, ecc. 

Il CRM registra le preferenze sui prodotti e servizi, le dimostrazioni d’interesse, le frequenze di contatto, i dati sulle transazioni dalle vendite ai rimborsi.

Il CRM aiuta a comprendere sempre meglio le esigenze del target, anche anticipando i suoi bisogni e i suoi gusti, sulla base di una conoscenza sempre più approfondita dei singoli buyers.

Il CRM consente di personalizzare le relazioni con i prospect e, di conseguenza, aumenta la possibilità di chiudere i contratti e fidelizzare i propri clienti.

Qual è l’ostacolo all’adozione di un CRM?

L’ostacolo all’adozione del CRM è rappresentato dall’abitudine di assumere i dati in modo manuale. Ovviamente, smontando questa modalità d’azione, aumenta l'efficienza dei reparti aziendali. L’adozione automatica dei dati, come abbiamo visto, consente la loro profilazione, è rapida ed efficace, e diventa un'importante fonte di conoscenza del proprio target. 

Chi usa un CRM?

Tutti possono usare un CRM, per le grandi aziende è una necessità a cui è impossibile rinunciare ma anche le piccole e medie imprese non dovrebbero più farne a meno. La differenza sulla scelta dei diversi sistemi di gestione dei dati dipende poi dalla quantità di informazioni che la piattaforma deve assumere e gestire.

In generale, comunque, ogni azienda deve orientare le attività sulla base dei dati raccolti sul proprio target e, farlo senza l’automazione del CRM, diventa soltanto un dispendio di risorse senza concrete possibilità di successo. 

Ora scopri qual è il Customer Relationship Management più adatto alle PMI.

Qual è il miglior CRM per le PMI

Una PMI ha bisogno di un CRM che aiuti a ottimizzare il lavoro tra i reparti, a migliorare la collaborazione, favorisca le relazioni con i clienti per curare l’esperienza utente e aumentare la fidelizzazione. Grazie a queste funzionalità, migliora anche la redditività aziendale.

Il CRM di Hubspot offre la possibilità di essere integrato ai sistemi aziendali in pochissimo tempo, ha un’interfaccia semplice e intuitiva da poter utilizzare subito e con facilità. Dispone di funzionalità che coprono ad ampio raggio le necessità aziendali, dalla profilazione del database alle attività di marketing, content management, sales e customer service.

Vuoi sapere come scegliere il CRM migliore per la tua azienda?

Contattaci